Torna Okùs, il food lab con Slow Food Italia

Tra Trieste, Carso e Istria si terrà la seconda edizione di “OKÚS, Trieste Food Lab”, una rassegna di cultura enogastronomica che torna ad illuminare Trieste, il Carso e l’Istria. Il festival è dedicato alla conoscenza, all’approfondimento e all’incontro tra i diversi cibi provenienti da differenti località italiane e non, e ai vini locali. Il crescente interesse delle persone per la sostenibilità porta gli organizzatori a pianificare tutta una serie di momenti formativi per approfondire temi quali abitudini di consumo e alimentari, criteri ecologici e l’importanza dello sviluppo agricolo rurale. L’obiettivo è favorire un rapporto diretto, etico e sano tra la città e la campagna, tra piccoli produttori artigianali e consumatori che hanno a cuore il futuro del nostro pianeta. L’iniziativa, che si sta sviluppando in stretta collaborazione tra la rete d’impresa Carso Kras e Slow Food Italia, si terrà il 15 e 16 ottobre. Sono in programma un convegno, una serie di laboratori e otto visite in cantina. Il programma di OKÚS, Trieste Food Lab, è ricco e variegato. 

«Il GAL Carso, assieme alla Rete dei viticoltori del CarsoKras e agli altri partner dell’evento di questa importante rassegna, è da sempre coinvolto in temi quali la sostenibilità ambientale, il recupero del rapporto tra la grande città e il verde che la circonda, tra i piccoli contadini che lavorano tra Carso e l’Istria e il consumatore finale», spiega David Pizziga, presidente del GAL Carso. «La seconda edizione di OKÚS, Trieste Food Lab, grazie anche all’eccezionale supporto di Slow Food Italia, ci permette nuovamente di creare diversi momenti formativi utili per avvicinare il grande pubblico alla produzione agricola sana e sostenibile, a tutti quei prodotti di nicchia, che vanno promossi e valorizzati, con particolare attenzione alla viticoltura locale».

Cosa si fa il sabato mattina a Miramare

Si partirà sabato 15 ottobre, alle ore 10.30 presso la Sala Miramare dell’Hotel Riviera & Maximilian con il convegno “Educare alla sostenibilità ambientale: idee e strategie a confronto”. Tra i relatori ci saranno Barbara Nappini (presidente Slow Food Italia), Matej Skerlj (presidente Associazione dei viticoltori del Carso), Maurizio Spoto (Direttore Area Marina Protetta di Miramare), Alessia Del Bianco (Area Cultura PromoTurismoFVG), David Pizziga (Presidente GAL Carso – LAS Kras). Il convegno è realizzato dalla Rete di Impresa Carso Kras in collaborazione con Slow Food Italia, per la valorizzazione dei vini autoctoni IGT Vitovska, Malvasia, Terrano e Refosco, finanziato dalla misura 3.2.1 del PSR 2014-2020 della Regione Friuli-Venezia Giulia.

Il programma del sabato da Eataly Trieste

Eataly Trieste ospiterà 5 intriganti laboratori per tutti gli appassionati del cibo sano e genuino. Ci saranno 4 Laboratori del Gusto curati da Slow Food e dedicati alla promozione e comunicazione dei formaggi e prosciutti italiani. Un quinto laboratorio, dedicato al prodotto ittico del Golfo di Trieste e della Laguna di Grado e Marano, sarà invece presentato con il supporto del Flag GAC FVG, assieme a Slow Food. Ad accompagnare il cibo ci saranno i vini dei viticoltori del Carso! Per tutti i soci Slow Food è previsto uno sconto di 5€.

I laboratori in breve

Ore 10.30, Eataly (in enoteca al piano interrato)

Le relazioni pericolose: i vini macerati del Carso e i formaggi ribelli d’Europa

Ore 14.30, Eataly (in enoteca al piano interrato)

Pane, prosciutti d’Italia e i vini del Carso

Ore 16.15, Eataly (presso la pescheria al pian terreno)

Il pesce del golfo alla prova dei vini del Carso

Ore 16.30, Eataly (in enoteca al piano interrato)

Le relazioni pericolose: i vini macerati del Carso e i formaggi ribelli d’Europa

Ore 18.30, Eataly (in enoteca al piano interrato)

Pane, prosciutti d’Italia e i vini del Carso

La domenica in cantina

La domenica mattina, a conclusione della due giorni, ci sarà la possibilità di visitare le cantine locali e conversando con i vignaioli si assaggeranno i loro vini. Si avrà la possibilità di visitare due produttori scegliendo tra le seguenti coppie: Cacovich e Budin, Zidarich e Grgič, Kocjančič e Lenardon, Škerk e Milič Damijan. Per tutti i soci Slow Food è previsto uno sconto di 5€.

I valori che vogliamo trasmettere

Come in tutte le manifestazioni nelle quali è coinvolta Slow Food, grande importanza è dedicata all’educazione alimentare, alla convivialità, alla scoperta di produzioni locali e nazionali di qualità, alle tematiche ambientali, alla biodiversità e alla sostenibilità. Per usare uno slogan molto caro a Slow Food, si cercherà di trasmettere i valori del buono, pulito e giusto.

I biglietti e le informazioni sulla rassegna

Tutte le informazioni circa gli eventi sono disponibili sul sito internet www.trieste.green, dove si possono anche acquistare i biglietti per le varie attività in calendario. Per informazioni, scrivere a trieste.green@galcarso.eu. Tutti gli appuntamenti prevedono uno sconto ai soci Slow Food.

Gli organizzatori

I laboratori e le visite in cantina sono un progetto della rete d’impresa “Carso Kras” per la valorizzazione dei vini autoctoni ad Indicazione Geografica Tipica Vitovska, Malvasia, Refosco e Terrano. Gli altri partner principali sono Slow Food Italia, Slow Food Trieste, Aries-Camera di Commercio Venezia Giulia, l’Associazione Viticoltori del Carso, Eataly Trieste, ZKB e il GAL CARSO – LAS KRAS. Il partner digitale è Trieste.Green. 

Mercoledì 22 celebriamo i due nuovi Presìdi Slow Food del Carso

Mercoledì 22 giugno 2022 alle ore 17, alla storica Lokanda Devetak 1870, celebriamo i neonati Presìdi Slow Food del Carso: il Presìdio del Miele di Marasca e il Presìdio della Pecora Carsolina e dei suoi prodotti. Sono nati grazie allo strenuo lavoro dei produttori agricoli, delle associazioni goriziana e triestina di Slow Food, col supporto della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del GAL Carso – LAS Kras.

I Presìdi Slow Food sono comunità di Slow Food che lavorano ogni giorno per salvare dall’estinzione razze autoctone, varietà di ortaggi e di frutta, pani, formaggi, salumi, dolci tradizionali e altro ancora. Si impegnano per tramandare tecniche di produzione e mestieri. Si prendono cura dell’ambiente. Valorizzano paesaggi, territori, culture. David Pizziga, presidente del GAL Carso, ha ricordato: «Da tempo il GAL è dedito a sostenere la promozione del territorio, illustrando la qualità dei nostri prodotti agricoli a turisti e residenti. I Presìdi Slow Food sono meglio di un marchio di qualità, perché sono basati sulla credibilità di lunga data dell’associazione Slow Food e sui suoi valori di convivialità, sostenibilità e enogastronomia di qualità». Ha continuato Pizziga: «Ringraziamo sia Slow Food Italia sia le organizzazioni locali di Slow Food che hanno dato ai nostri produttori la possibilità di fregiarsi di questo titolo, entrando in un prestigioso ventaglio di circa altri 350 Presìdi in tutta Italia». 

Mercoledì 22 giugno l’appuntamento è in Lokanda Devetak a San Michele del Carso dalle 17, organizzato da  Slow Food Gorizia, insieme a Slow Food Trieste. Partecipano:
– Francesca Baldereschi, Slow Food Italia
– Avguštin Devetak, Fiduciario Slow Food Gorizia
– Antonella Picinelli, Fiduciaria Slow Food Trieste
– Andrej Stoka, allevatore (azienda Antonič)
– Fausto Settimi, apicoltore

Degusteremo dei piatti sapientemente elaborati dalle cuoche Gabriella Cottali della Lokanda Devetak e Michela Fabbro del Rosenbar di Gorizia. In accompagnamento i vini di Rado Kocjančič di Dolina e Bajta di Sales. Vi aspettiamo per brindare assieme. Prenotazioni al numero 0481 882488. Sarà gradito un contributo per i progetti di Slow Food Gorizia!

(le foto sono state scattate da Fulvio Enrico Bullo)

Estate 2022: tra cavalli, mare, cibo e cultura 92 date turistiche

Parte venerdì 17 giugno il calendario estivo dedicato a far conoscere ai turisti luoghi e spicchi del Golfo, persone e prodotti tra Carso, Istria e Trieste. Sono in programma, fino a inizio ottobre, 92 date dedicate ai viaggiatori lenti, grazie al lavoro congiunto di PromoTurismoFvg e GAL Carso – LAS Kras.

«Il GAL Carso è vicino alla filiera turistica nostrana, che va dalle guide turistiche e gli skipper, agli agriturismi, alla Riserva Marina di Miramare, fino agli esercizi del centro città», spiega David Pizziga, presidente del GAL Carso. «Questo è il terzo anno di questo calendario realizzato di concerto con gli operatori turistico e in base a un bando pubblico. Speriamo di rinnovare il raggiungimento di obiettivi come la valorizzazione del territorio tra i turisti ma anche l’accrescimento della notorietà dell’offerta di servizi e cose da fare tra i residenti stessi».

Il primo week end del calendario prevede 4 esperienze:
Aperitivo sullo yacht lussignano, domenica 19 giugno alle 16
Giro della pietra tra il Carso e le sue cave, sabato 18 alle 09.30 
In visita al Castello di Muggia, venerdì 17.6, alle 18
Il Carso a cavallo, venerdì 17, alle 18.30

È prevista fino al 2 ottobre la ripetizione dei 5 eventi in altre date e le seguenti altre esperienze:
– Seawatching a Miramare
– Passeggiata col pastore 
– Barca elettrica a Miramare
– Climbing in Napoleonica
– A story about Prosecco
– Biblioteca Beethoveniana
– Rilke all’alba 
– Lanaro sotto le stelle
– San Giovanni di Duino tra paesaggi, miele & gin 
– Aperitivo col vignaiolo, all’Antico Caffè San Marco.

Tutte le date e i biglietti di accesso agli eventi verranno promossi e venduti tramite il sito Trieste.Green e gli infopoint turistici di PromoTurismoFvg.

Domenica 15 la bici unisce le città del vino di Collio e Carso

All’interno del programma della rassegna enogastronomica carsolina Kohišče 2022, domenica 15 maggio si terrà la prima edizione della biciclettata enogastronomica e culturale “Via Bora in primavera – Pot Burja spomladi”.

I partecipanti potranno pedalare unendo con un’esperienza eno-gastronomica due “Città del Vino Italiane”, le città di San Floriano del Collio (GO) e quella carsolina di Duino Aurisina (TS), proclamata Città del Vino Italiana 2022.

Collegare cicloturisticamente il comune di San Floriano del Collio e quello di Duino Aurisina significa proporre un percorso cicloturistico basato in due territori di eccellenze “enologiche” e “gastronomiche” quali il Collio e il Carso, ovvero unire il territorio di Gorizia al territorio di Trieste rendendoli fruibili senza confini a un turismo ecosostenibile sempre più rilevante. Con questa nuova proposta di tracciato, arricchiamo l’offerta turistica con l’auspicio che un numero maggiore di turisti possa decidere di scegliere il nostro territorio come meta per le vacanze e che decida di permanervi più a lungo. Il vantaggio economico è per tutte le comunità locali coinvolte.

IL PROGRAMMA DELL’EVENTO

Il percorso avrà una lunghezza di circa 45 km.
– data dell’evento 15.05.2022 in concomitanza con Kohišče 2022;
– partenza dell’esperienza: ore 09.00 dal paese di Prepotto, la città della Vitovska, frazione del comune di Duino Aurisina nominata Citta del Vino Italiana del 2022. Trasferimento organizzato da Trieste Green Tour verso San Floriano
– 10.00 ritrovo presso il podere dell’Antica Trattoria del Cacciatore – La Subida di Josko Sirk con sorpresa enogastronomica e brindisi della partenza;
– 11.30 arrivo presso l’azienda Devetak a San Michele del Carso con soprese del gusto e di vino;
– 13.00 arrivo presso l’azienda agricola Kohišče con assaggio dei prodotti tipici locali;
– 15.30 arrivo presso l’azienda vitivinicola Zidarich a Prepotto del Carso con brindisi finale.

COME PARTECIPARE
All’esperienza possono partecipare ciclisti buon gustai con un’esperienza media dell’uso della bici. Il prezzo simbolico richiesto per chi volesse partecipare usando le bici elettriche a pedalata assistita messe a disposizione da Trieste Green tour è di 50€ ed è di 40€ per chi volesse partecipare con bici proprie.
È possibile prenotare la propria adesione in prevendita attraverso il sito Trieste.Green.
Per informazioni: 0409778593, 3348301226, vizintin@galcarso.eu .

IN CHE MODO SIAMO RIUSCITI A UNIRE IL COLLIO AL CARSO?
Con l’evento siamo riusciti a collegare ciclisticamente i due territori senza quasi l’uso di infrastrutture ciclabili (vie ciclabili), peraltro inesistenti nel collegamento tra la provincia di Gorizia e quella di Trieste e sul Carso in generale. Per farlo abbiamo deciso di usare il sistema ideato da Josko Sirk: A’mare in bici. Il sistema prevede il posizionamento di totem che guidano i cicloturisti verso le mete turistiche riportando informazioni utili riguardanti i percorsi da seguire, il loro grado di difficoltà ecc.
Per migliorare l’offerta di fruibilità turistica del Carso, per poter quindi collegare il Carso al Collio, abbiamo deciso di adottare sul Carso una comunicazione di indirizzamento turistico simile a quanto fatto sul Collio con A’mare in bici. Sistema che sul Carso verrà opportunamente comunicato almeno nelle seguenti lingue: Sloveno, Italiano, Tedesco, Inglese.

L’ORGANIZZAZIONE E I PARTNER
L’evento è organizzato dal GAL Carso – LAS Kras in collaborazione con l’Azienda Agricola Kohišče grazie alla generosità delle società “Trieste Green Tour” ovvero dall’amministratore delegato Luca Menza e dalla società alto atesina “Fun Active” amministrata da Freddy Mair, pluri campione di mountain bike, i quali hanno messo a disposizione dell’evento le biciclette assistite e tutta la logistica. Il tracciato è stato escogitato e testato da Marco Marangon e da Roberto Gajer dell’associazione Autoktona, associazione del Collio che organizza la famosa pedalata Ciclostorica. La parte grafica è stata curata dall’artista Paolo Prosen.

Per l’organizzazione dell’evento il GAL Carso ringrazia i seguenti sponsor e coloro che si sono offerti per poter organizzare questo evento:

Josko Sirk
Devetak
Zidarich
Marco Marangon per l’ottimo tracciato
Paolo Prosen per la bellissima grafica
Trieste Green Tour
FunActive
Promoturismo FVG
A’mare in bici
Autoktona
Città del Vino
Il Credito Cooperativo del Carso – ZKB
L’Azienda Agricola Kohisce Srl
Il Collio Brda
Il Carso Kras

23 maggio, Tourism Matching: “Carso & Trieste: una destinazione slow per i viaggiatori”

[l’edizione di giugno 2021 di Tourism Matching]

In collaborazione con Slow Food Italia e PromoTurismoFvg, il GAL organizza a Trieste la quarta edizione di “Tourism Matching”. L’evento sarà lunedì 23.5 dalle 16.30 alle 18.30 per far scoprire al pubblico i migliori servizi turistici slow, nonché i gusti e gli aromi locali marchiati Slow Food. Ci saranno ospiti importanti dalla Campania e dal Piemonte, dal Friuli, dalla Slovenia e alcuni nostri produttori agricoli che lavorano in maniera sostenibile. Soprattutto, sarà un’occasione per conoscersi tra chi si offre servizi ai turisti tra Trieste, Carso e Istria. L’evento è realizzato in collaborazione con il Comune di Trieste, Assessorato alle Politiche della Cultura e del Turismo, nell’ambito della rassegna “Una luce sempre accesa”. Scopri il programma e registrati (100 posti, limitati).

TOURISM MATCHING, 4a EDIZIONE
KARST & TRIEST: A SLOW DESTINATION FOR TRAVELLERS
LUNEDI’ 23 MAGGIO 2022, 16.30 – 18.30
SALA ‘LUTTAZZI’, MAGAZZINO 26, TRIESTE

PROGRAMMA

16.35-16.40: BENVENUTI
Introduzione di David Pizziga, Presidente del GAL Carso – LAS Kras.

16.40-17.28: BEST PRACTICE IN ITALIA, IN SLOVENIA E IN FVG
6 presentazioni di 8′ l’una sulle migliori esperienze turistiche in Italia, in Slovenia e in Friuli Venezia Giulia. Confermati:
– Caterina Dugaro, “Invito a Pranzo, pedalando attraverso le Valli del Natisone”
– Marinella Pignat, “La forza di Sauris”
– Silvio Ortis, “Il turismo esperienziale sullo Zoncolan”
– Irena Fonda, “Una giornata indimenticabile nel giardino ittico Fonda”, Piran (Slovenia)
– Matej Lisjak, “Vintage Gourmet Tour”, Salara (Capodistria, Slovenia)
– Giacomo Miola, Slow Food Italia, “Walk, Cook & Eat Experience in Costa d’Amalfi”
[A cura di Enrico Maria Milič]

17.28-17.55: LA STRATEGIA DELLO SVILUPPO TURISTICO PER CARSO E TRIESTE
Parlano Giacomo Miola (Vice Presidente Slow Food Italia), Bruno Bertero (Direttore Marketing PromoTurismoFVG), Aleš Vodičar (LAS Kras in Brkini) e David Pizziga.
[A cura di Robi Jakomin]

17.55-18.15: I NUOVI PRESÌDI SLOW FOOD IN CARSO
Saranno presenti gli agricoltori del “Presidio del Miele di Marasca del Carso” e del “Presidio della Pecora Carsolina”: Fausto Settimi (azienda apistica Settimi & Ziani), Andrej Štoka (azienda agricola Antonič), Karlo Grgič e Drago Vremec.
[a cura di Francesca Baldereschi, Slow Food Italia e Andrea Gobet, Slow Food Trieste]

18.15-18.25: IL CALENDARIO TURISTICO 2022 TRA CARSO E TRIESTE
Presentazione delle date da giugno a settembre 2022 delle 20 esperienze selezionate nel calendario di Carso e Trieste organizzato e promosso da PromoTurismoFVG e GAL Carso – LAS Kras.
[a cura di Nicola Revelant, PromoTurismoFvg]

18.25 – 18.30: PARLANO GLI AROMI SLOW
– introduzione a cosa berranno e assaggeranno i presenti
[a cura di Alice Noel Fabi]
– brindisi e socializzazione insieme tutti quanti grazie ai cibi e ai vini sostenuti da Slow Food

PER PARTECIPARE
Ci sono 100 posti disponibili solo per chi si registra. 

LE FOTO DI TOURISM MATCHING NEL 2018 E 2019

IN COLLABORAZIONE
Il GAL ringrazia il “Comune di Trieste – Assessorato alla Politiche della Cultura e del Turismo”, col quale l’evento è realizzato in collaborazione, nel contesto della rassegna “Una luce sempre accesa”.


Bando GAL: 100 mila € per le nuove imprese agricole

È stato pubblicato in data 16 marzo 2022, sul BUR Regionale (numero 11) il bando intitolato “SOSTEGNO ALLA CREAZIONE E AL CONSOLIDAMENTO DI NUOVE IMPRESE AGRICOLE”, e consiste in un sostegno alla creazione e al consolidamento di imprese agricole condotte da imprenditori giovani. Si rivolge ai giovani che vogliono creare una nuova impresa e alle aziende neocostituite, da non più di 24 mesi, fornendo un supporto di avviamento. Al presente bando sono assegnate risorse finanziarie per complessivi euro 100.000 di spesa pubblica.
Secondo David Pizziga, presidente del GAL Carso «Il futuro appartiene ai giovani!». E continua: «La nostra comunità locale ha bisogno di nuove idee, entusiasmo ed energia dai più giovani. Con questa misura speriamo di sostenere nuove idee imprenditoriali, dato che i fondi sono destinati a sostenere sia la crescita che la creazione di nuove opportunità».

I BENEFICIARI DEL BANDO
– giovane impresa da costituire in forma singola o associata
– giovane impresa neocostituita in forma singola o associata
Si intendono “giovani agricoltori” coloro che al momento della presentazione della domanda non hanno ancora compiuto 41 anni. Attenzione: tutti devono avere sede legale o unità operativa in area GAL

INTERVENTI FINANZIABILI
– investimenti in macchinari e attrezzature per la produzione primaria (coltivazione e l’allevamento);
– allestimento di locali per la trasformazione, manipolazione, stoccaggio e commercializzazione dei prodotti agricoli;
– investimenti in macchinari e attrezzature per la trasformazione, manipolazione, stoccaggio e commercializzazione dei prodotti agricoli;
– realizzazione di iniziative informative, pubblicitarie e di promozione connesse all’intervento.

COSTI MINIMO E MASSIMO AMMISSIBILI 
Ogni singolo progetto deve avere un costo minimo di 10.000 € (valore totale del progetto) fino a 50.000 €. 

COME FARE LA DOMANDA PER ESSERE FINANZIATI
Ogni domanda va presentata entro il 16 maggio 2022. Il procedimento per fare la domanda è tecnico e complesso. Sono a disposizione per una consulenza e per presentare le domande i Centri di Assistenza Agricola (CAA), emanazione dei sindacati degli agricoltori. Ogni dettaglio per presentare la domanda è specificato nel bando ed è tua responsabilità conoscerlo. 

EVENTI DAL VIVO PER CAPIRNE DI PIÙ INSIEME
– 16. marzo, ore 17.00, Agriturismo Grgič, Località Padriciano, 193, Trieste TS
– 17. marzo, ore 17.00, Agriturismo Pri Cirili, via Bratuž, 6, Doberdo del Lago GO

APPROFONDIMENTI SUL BANDO
Testo del bando: SI9 – SOSTEGNO ALLA CREAZIONE E AL CONSOLIDAMENTO DI NUOVE IMPRESE AGRICOLE
Allegati: Allegato A, allegato B, allegato C, allegato D, allegato E, allegato F, allegato G, allegato H, allegato I
Scadenza 16.05.2022!

CONTATTI
Scrivi a info@galcarso.eu e ti risponderemo entro 5 giorni lavorativi. Oppure vieni a trovarci, concordando un appuntamento, sempre scrivendo a info@galcarso.eu

(foto di Nenad Stojkovic)

Bando: proponi la tua esperienza attiva nel calendario turistico estivo 2022

Il GAL e PromoTurismoFvg cercano le migliori esperienze attive utili a promuovere il Carso nel 2022. Sono invitati a partecipare a un bando dedicato a questo tutti gli organizzatori di tour, visite guidate, laboratori didattici e affini. Le proposte migliori saranno pubblicizzate negli infopoint regionali, con una campagna pubblicitaria online su Trieste.Green e su altri strumenti ancora.

«Continua il nostro lavoro ormai storico per creare, diffondere e pubblicizzare buone pratiche dedicate al territorio rurale, utili a diventare il centro di uno sviluppo turistico sostenibile», ha dichiarato David Pizziga, presidente del GAL. «Ci interessa in particolare poter aiutare chi offre esperienze enogastronomiche, consci che molti turisti cercano il cibo locale come particolarità da scoprire».

CHI PUÒ PARTECIPARE AL BANDO
– tutti i liberi professionisti e le aziende che organizzano esperienze attive come, per esempio, guide turistiche, guide naturalistiche e eventuali altre figure che possono offrire legalmente un’esperienza attiva. Sono escluse dalla partecipazione le agenzie turistiche e le associazioni (ad eccezione di quelle composte da professionisti come quelli prima elencati come ammessi);
– chi propone un’esperienza attiva che si svolge nel territorio rurale del GAL Carso oppure, solo per quanto riguarda le esperienze enogastronomiche, dentro la zona urbana della città di Trieste.

COME PROPORRE LA TUA ESPERIENZA
Chiediamo a tutti gli interessati, di mandare al GAL una proposta con non più di due esperienze attive per interessato, all’indirizzo email trieste.green@galcarso.eu entro e non oltre il 3 aprile 2022 24 aprile 2022.
Ogni esperienza proposta deve includere: 
– titolo dell’esperienza;
– costo dell’esperienza (guida, eventuali materiali necessari, attrezzatura da noleggiare ecc.);
– un listino prezzi chiaro per il cliente;
– un minimo e un massimo di partecipanti;
– un programma chiaro e dettagliato di cosa accadrà durante l’attività;
– in che condizioni è effettuabile l’esperienza (con qualsiasi condizioni meteo, con qualsiasi condizione legata alla pandemia, ecc.) ed eventuali alternative;
– altre condizioni chiare per il cliente interessato a prendervi parte;
– testi, foto e video per la promozione dell’esperienza;
– un cellulare e una email di contatto di chi organizza;
– una descrizione della storicità dell’esperienza.

IL BANDO
Per tutti i dettagli su come le esperienze verranno selezionate, leggi attentamente il bando.

PIÙ INFORMAZIONI
– Riunione di presentazione del bando con spazio per chiarimenti e domande: lunedì 4 aprile h 17.30 al Savoia Excelsior Palace a Trieste
– Oppure scrivi a milic@galcarso.eu

SCADENZA
Partecipa entro il 3 aprile 2022! il 24 aprile 2022 (prorogato)!

Bando di 150mila € per aziende agricole sociali e didattiche

È stato pubblicato in data 2 marzo 2022, sul BUR Regionale (numero 9) il bando intitolato “SVILUPPO DI UN SISTEMA DI AGRIASILI, AGRI-RESIDENCE PER ANZIANI, FATTORIE DIDATTICHE E CENTRI ESTIVI PER IL TERRITORIO RURALE”, ed è finalizzato a contribuire allo sviluppo di un contatto con la natura di nuove e vecchie generazioni, al mantenimento e alla diffusione della cultura rurale nei bambini e nei ragazzi del territorio, anche in contatto con le persone della terza età.

Al presente bando sono assegnate risorse finanziarie per complessivi euro 150.000 di spesa pubblica.

Il presidente del GAL, David Pizziga, ha dichiarato: «questo bando mira a sostenere tutti quei progetti utili alla promozione dei valori e di strumenti educativi, per incentivare lo sviluppo personale e sociale degli individui sia in giovane che in terza età, per cercare di costruire delle comunità sempre più coese e solidali».

I BENEFICIARI DEL BANDO
– imprese agricole individuali o societarie
– associazioni
Attenzione: tutti devono avere sede legale o unità operativa in area GAL

INTERVENTI FINANZIABILI
– realizzazione di agri-residence
– strutture didattiche per bambini
– realizzazione e/o riqualificazione di fattorie didattiche
– realizzazione e/o riqualificazione di fattorie sociali

COSTI MINIMO E MASSIMO AMMISSIBILI 
Ogni singolo progetto deve avere un costo minimo di 13.000 € (valore totale del progetto) fino a 60.000 €. L’intensità contributiva è pari al 80% in regime de minimis. 

COME FARE LA DOMANDA PER ESSERE FINANZIATI
Ogni domanda va presentata entro l’1 maggio 2022. Il procedimento per fare la domanda è tecnico e complesso. Sono a disposizione per una consulenza e per presentare le domande i Centri di Assistenza Agricola (CAA), emanazione dei sindacati degli agricoltori. Ogni dettaglio per presentare la domanda è specificato nel bando ed è tua responsabilità conoscerlo. 

EVENTI DAL VIVO PER CAPIRNE DI PIÙ INSIEME
– 16. marzo, ore 17.00, Agriturismo Grgič, Località Padriciano, 193, Trieste TS
– 17. marzo, ore 17.00, Agriturismo Pri Cirili, via Bratuž, 6, Doberdo del Lago GO

APPROFONDIMENTI SUL BANDO
Bando IS2 SVILUPPO DI UN SISTEMA DI AGRIASILI, AGRI-RESIDENCE PER ANZIANI, FATTORIE DIDATTICHE E CENTRI ESTIVI PER IL TERRITORIO RURALE
Allegato: Allegato A, allegato B, allegato C, allegato D, allegato E, allegato F

CONTATTI
Scrivi a info@galcarso.eu e ti risponderemo entro 5 giorni lavorativi. Oppure vieni a trovarci, concordando un appuntamento, sempre scrivendo a info@galcarso.eu

Bando di 223 mila euro per le nuove attrazioni turistiche

(nella foto, la casa ‘Pigna’ a Ugovizza, sospesa tra gli alberi)

È stato pubblicato in data 2 marzo 2022, sul BUR Regionale (numero 9) il bando intitolato “NUOVE FORME DI ATTRAZIONE TURISTICA”, ed è dedicato a sostenere interventi rivolti alla creazione, miglioramento e valorizzazione di nuove forme di attrazione turistica sostenibile e di richiamo. Il bando si riferisce a strutture che possano avere una significativa valenza nell’ottica di un posizionamento del territorio GAL sul mercato turistico, come destinazione che permetta il contatto con un ambiente naturale dall’alta biodiversità, dai valori ecologici e dall’identità intrisa di un significativo patrimonio culturale. Al presente bando sono assegnate risorse finanziarie per complessivi euro 223.000 di spesa pubblica.

Il presidente del GAL, David Pizziga, ha dichiarato: «negli ultimi anni la natura del turismo è cambiata considerevolmente grazie alla nascita e alla diffusione di nuovi mercati e di nuove esigenze, in particolare, grazie all’emergere del turismo sostenibile. Per favorire l’arrivo di persone interessate a fare nuove esperienze turistiche, originali, green e coinvolgenti, abbiamo pubblicato un bando che speriamo aiuterà la creazione di nuove forme di attrazione turistica».

I BENEFICIARI DEL BANDO
– imprese comprese le aziende agricole
– associazioni
– B&B, affittacamere
– comunelle e usi civici
Attenzione: tutti devono avere sede legale o unità operativa in area GAL

INTERVENTI FINANZIABILI
– case sospese sugli alberi o case ecosostenibili
– tende sospese
– agricampeggi / glamping
– azioni rivolte alla valorizzazione di contesti naturalistici anche di tipo ipogeo (grotte, grotte turistiche) e agricoli per migliorare l’accesso e la fruizione, come anche Sistemi di scale, passerelle, ponti sospesi e simili per favorire l’esplorazione della natura e del paesaggio.

COSTI MINIMO E MASSIMO AMMISSIBILI 
Ogni singolo progetto deve avere un costo minimo di 13.000 € (valore totale del progetto) fino a 92.000 €. L’intensità contributiva è pari al 60% in regime de minimis. 

COME FARE LA DOMANDA PER ESSERE FINANZIATI
Ogni domanda va presentata entro l’1 maggio 2022. Il procedimento per fare la domanda è tecnico e complesso. Sono a disposizione per una consulenza e per presentare le domande i Centri di Assistenza Agricola (CAA), emanazione dei sindacati degli agricoltori. Ogni dettaglio per presentare la domanda è specificato nel bando ed è tua responsabilità conoscerlo. 

EVENTI DAL VIVO PER CAPIRNE DI PIÙ INSIEME
– 16 marzo, ore 17.00, Agriturismo Grgič, Località Padriciano, 193, Trieste TS
– 17 marzo, ore 17.00, Agriturismo Pri Cirili, via Bratuž, 6, Doberdo del Lago GO

APPROFONDIMENTI SUL BANDO
Il documento principale del bando: TS3 NUOVE FORME DI ATTRAZIONE TURISTICA
– Allegati: Allegato A, allegato B, allegato C, allegato D, allegato E, allegato F, allegato G

CONTATTI
Scrivi a info@galcarso.eu e ti risponderemo entro 5 giorni lavorativi. Oppure vieni a trovarci, concordando un appuntamento, sempre scrivendo a info@galcarso.eu

I laboratori del gusto di Trieste.Green: sei eventi su olio e formaggio

Dal 26 febbraio il GAL Carso organizza i “Trieste.Green Food Lab”, con sei eventi di scoperta e divertimento utili a approfondire il gusto e il senso degli olii extravergine e dei formaggi del territorio. Al centro degli eventi ci saranno le degustazioni di prelibatezze prodotte tra Carso e Istria ma anche l’incontro con i produttori agricoli e le parole di formatori di livello nazionale che guideranno gli eventi, facendo capire meglio il valore e gli aromi di formaggi e oli nostrani. Tra gli ospiti foresti, ci saranno il produttore friulano Michele Gortani, assaggiatore e produttore di formaggi e la toscana Francesca Baldereschi, di Slow Food Italia, responsabile editoriale della “Guida agli Extravergini”, pubblicata da Slow Food Editore.

«Con i laboratori del gusto», spiega David Pizziga, presidente del GAL Carso, «vogliamo riuscire a spiegare al meglio i nostri prodotti agricoli a triestini, carsolini e turisti che arrivano dal resto d’Italia. Stiamo lavorando per i futuri successi di questi prodotti. Riteniamo che sia centrale una diffusa e corretta comprensione delle alte salubrità e sostenibilità della produzione agricola locale. Offriremo una formazione divertente e saporita, anche spiegando il valore organolettico degli oli e dei formaggi del Carso, e le storie umane che ce li fanno arrivare in piatto».

COME PARTECIPARE
Per tutti i laboratori, bisogna registrarsi sul sito Trieste.Green, pagando la quota per evento (15€, scontata al 50% per soci Slow Food e WWF, e per gli operatori ho.re.ca.)

I PARTNER DEGLI EVENTI
Gli eventi, di responsabilità del GAL Carso, sono organizzati insieme a: Consorzio Olio Tergeste DOP, Fipe, Slow Food Trieste, Olio Capitale, SDGZ-URES, WWF Trieste, ZKB.

IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI SUL FORMAGGIO

sabato 26 febbraio, ore 15.00 – 16.30 circa
Un pomeriggio dal casaro Zidarič
Con la presenza di Paola Zivic (Sdgz-Ures)
Conduce: Alice Noel Fabi
Dove: Azienda Agricola Zidarič
Registrati e paga su Trieste.Green

lunedì 7 marzo, ore 15.00 – 16.30
Laboratorio del gusto – La biodiversità nei formaggi del Carso
Relatori: Giampaolo Gaiarin (assaggiatore), Andrej Štoka (Fattoria Antonič), Prof. Livio Poldini (naturalista)
In degustazione: impareremo a degustare il formaggio, con 6 eccellenze uniche delle aziende Antonič e Zidarič
Conduce: Alice Noel Fabi
Dove: Antico Caffè San Marco
Registrati e paga su Trieste.Green

lunedì 21 marzo, ore 15.00 – 16.30
Laboratorio del gusto – I formaggi del Carso in tavola
Relatori: Alessandro Giadrossi (WWF), Michele Gortani (assaggiatore), Federica Suban (Fipe)
In degustazione: 6 formaggi di eccellenza di altrettante aziende del Carso (Antonič, Radetič, Šuc, Vidali, Žbogar, Zidarič) in abbinamento a vini locali
Conduce: Alice Noel Fabi
Dove: Antico Caffè San Marco
Registrati e paga su Trieste.Green

IL PROGRAMMA DEGLI EVENTI SULL’OLIO

lunedì 28 febbraio, ore 15.00 – 16.30
Laboratorio del Gusto – La qualità non è un’opinione
Relatori: Francesca Baldereschi (Slow Food Italia), Boris Pangerc (olivicoltore), Marisa Cepach (assaggiatore)
In degustazione: gli oli evo di Parovel, Kocjančič, Zahar
Conduce: Robi Jakomin
Dove: Antico Caffè San Marco
Registrati e paga su Trieste.Green

lunedì 14 marzo, ore 15.00 – 16.30
Laboratorio del Gusto – A tutto extravergine
Relatori: Alessandro Sietti (Aries – Camera di Commercio), Giacomo Cecotti (assaggiatore), Stelio Smotlak (assaggiatore), Eugenia Fenzi (Antico Caffè San Marco)
In degustazione: gli oli evo di Lenardon, Ota, Starec
Conduce: Robi Jakomin
Dove: Antico Caffè San Marco
Registrati e paga su Trieste.Green

IL PRANZO DEL WWF COI PRODOTTI LOCALI

Nell’ambito della rassegna, inoltre, il GAL promuove il pranzo di WWF Trieste dedicato a “CULTURA DEL VINO: BIODIVERSITÀ E PAESAGGIO”. L’appuntamento culinario è alla scoperta di compagnia di 4 giovani vignaioli e olivicoltori che saranno presenti a pranzo: Damijan Milič, Dimitri Cacovich, Martin Merlak e Gregor Budin. I loro prodotti dialogheranno con i formaggi e salumi artigianali del Carso.
Data: sabato 5 marzo Orario: 12:00 – 14.00
Dove: Bris Restaurant & Bar Portopiccolo, Sistiana
Organizzatore: WWF Trieste in collaborazione con il GAL Carso
Info e prenotazioni esclusivamente scrivendo a: wwftrieste@gmail.com